Per ulteriori info contattaci:

 

3391274264

3387037538

3487998725

andalas@tiscali.it

  • icon175x175
  • Twitter Social Icon

Domande frequenti

Domanda: Dove si possono trovare i biglietti?

 

Risposta: I biglietti si possono comprare a Seulo presso la biglietteria nella sede dell’Ecomuseo la sera del 12 agosto, nei due punti informa presso i giardini pubblici a fianco alla caserma o di fronte alla chiesa di Santa Barbara la mattina del 13 agosto dalle 7,00 prima della partenza dell’escursione o, in ultimo, in località “Sa Funtana 'e su Predi” all’ingresso dell’area pranzo.

 

 

 

Domanda: L’orario del raduno alle 7,00 è tassativo?

 

Risposta: No, dobbiamo ricevere centinaia di persone, staccare centinaia di biglietti, dividere i partecipanti in più gruppi (in modo che chi arriva prima possa partire subito) e smaltire il traffico. Tutte operazioni che richiedono tempo, per cui c’è una certa tolleranza, nell’ordine di 60-90 minuti, ma non possiamo aspettare nessuno. Chi arriva troppo tardi rischia di non poter fare l’escursione oppure di doverla fare due volte, perché più tardi si arriva all’area pranzo, più lontano si parcheggia.

 

 

 

Domanda: Si può fare il bagno nel fiume?

 

Risposta: Si deve. Non si può dire di aver partecipato veramente ad ANDALAS se non si è fatto almeno un tuffo nel Flumendosa.

 

 

 

Domanda: Avete convenzioni con hotel, agriturismi o B&B?

 

Risposta: No, possiamo solo fornirvi i contatti di tutte le strutture ricettive di Seulo nell’apposita sezione, se non trovate posto in quelle, dovete cercare nei paesi vicini.

 

 

 

Domanda: Ci sono altre date previste oltre il 13 agosto?

 

Risposta: No, ma se volete visitare Seulo e fare escursioni in periodi diversi potete rivolgervi all’ "Ecomuseo dell’alta valle del Flumendosa” (trovate i contatti nella sezione “Strutture ricettive”).

 

 

 

Domanda: Si possono portare i cani all'escursione?

 

Risposta: No, dobbiamo far passare 700-800 persone in sentieri di campagna che seppur ben tenuti e messi in sicurezza, sono sempre tortuosi, stretti e ripidi. Capita spesso che i cani intimoriti dall'inevitabile confusione che tutte quelle persone creano, iniziano a tirare, se sono tenuti al guinzaglio, o corrono avanti e indietro quando vengono lasciati liberi, sbilanciando le persone e facendo cadere i bambini. Inoltre fanno rotolare pietre da un tornante all'altro del sentiero provocando incidenti.

 

 

 

Domanda: Si possono portare bambini piccoli?

 

Risposta: Ogni anno capita di vedere genitori che portano i figli anche di pochi mesi, ma si tratta sempre di persone ben allenate, ben organizzate, con gli appositi zaini o marsupi porta bimbo ecc. Non si può improvvisare.

 

 

 

Domanda: Si può scomporre il pacchetto? Pagare solo escursione, solo pranzo, si possono avere sconti per vegani o vegetariani?

 

Risposta: No, il pacchetto è unico e comprende: escursione, pranzo e intrattenimento. Si può liberamente decidere di usufruire solo di una parte ma bisogna pagarlo tutto.

Domanda: Può partecipare anche chi non ha macchina?

 

Risposta: Si parte da Seulo ognuno con la propria macchina fino alla località di campagna dove inizia l'escursione a piedi. Finita l'escursione si riprende la macchina per raggiungere la località, sempre in campagna, dove organizziamo il pranzo e da lì bisogna sempre andarsene ognuno con la propria auto. Se capita e c’è la possibilità o è assolutamente indispensabile (per un guasto, un emergenza, ecc.) possiamo anche dare qualche passaggio, ma non siamo in grado di garantire questo genere di servizio.

Domanda: Quale è la difficoltà del percorso? Sono indispensabili le scarpe da trekking?

 

Risposta: Il percorso ha una difficoltà medio-alta, non tanto per la lunghezza che comunque non è poca (6-7 km), quanto per i grandi dislivelli delle valli del Flumendosa. Metà dell’escursione si svolge in discesa, poi si fa una pausa sul fiume e infine si risale. All’andata bisogna frenare, a volte camminare di lato per evitare scivolate, con grande sollecitazione per le caviglie. Al ritorno, con la ripidità del sentiero, il caldo, la sete e la fatica, è facile deconcentrasi, scivolare, mettere i piedi fuori dal sentiero o sulle pietre, e prendere brutte distorsioni. E’ opportuno avere un minimo di allenamento, non bere alcolici e non fumare, prima della partenza o durante la sosta al fiume. Non è una gara, non ci sono record da battere e si va piano, sarete sempre assistiti dalle guide di Andalas e dai volontari del Soccorso Alpino e della Nuova Sardegna Soccorso ma è assolutamente indispensabile munirsi di scarpe alte che proteggano le caviglie e di una buona scorta di acqua.